Chi sono... in breve

Sono nata a Lecce, il 26/05/1955, dove vivo attualmente, in  un’antica masseria salentina vicino al mare Adriatico, con mio marito, un ufficiale pilota della marina militare,  Lindo Collabolletta ed  una delle mie due figlie, Fabiola ,  suo marito e il mio splendido nipotino Giulio, mentre l'altra figlia, Ida vive a Lecce città, dove ha il suo studio da make up artist per il cinema.
Ho ereditato da mia madre, Gina Cappello, docente di Lettere Classiche, poetessa e scrittrice e da mio padre, Giuseppe de Judicibus, avvocato penalista, l'amore per la scrittura: entrambi, infatti, hanno pubblicato, con successo, saggi, volumi di versi e narrativa.
Il mio primo libro di versi "Fugge l'infanzia" è stato pubblicato per il mio 18° compleanno quando già collaboravo con la redazione di numerose riviste ed emittenti locali e regionali.
Mi sono laureata con lode in Lettere e Filosofia, con una tesi sperimentale in Psicolinguistica, elaborata presso il CNR di Roma ed ho superato con ottimi voti i concorsi a cattedra per gli insegnamenti di Italiano, Storia, Geografia nella Scuola Media e Materie Letterarie negli Istituti Superiori, entrando in ruolo nel 1984 e collaborando continuativamente con prestigiose riviste nazionali quali “Scuola e Didattica”, “RES”, “La Scuola e l’Uomo” e con case editrici quali ELEMOND, GARZANTI, LA SCUOLA, ARACNE.
Dal 1999, per l’Università di Lecce, ho collaborato attivamente con la cattedra di Didattica della Lingua Italiana e di Linguistica Italiana conducendo per il Laboratorio interfacoltà di Riscrittura Testuale, moduli di scrittura creativa e transcodificazione ed interessandomi di ricerca didattica applicata ai vari ambiti della comunicazione testuale.
Sono stata Supervisore di Tirocinio per l’Indirizzo Linguistico-letterario della SSIS Puglia dal 2002 e poi Coordinatrice TFA.
Mi occupo di Formazione Formatori ed attualmente sono  tra i formatori del Consorzio Nazionale CONFAO,   membro attivo di gruppi di ricerca-azione MIUR a livello nazionale e territoriale, su tematiche connesse alla ricerca metodologico-didattica, alla didattica dell'Italiano, alla comunicazione funzionale e creativa, all’espletamento del diritto-dovere nelle diverse forme di progettazione integrata. Sono stata giornalista radiotelevisiva e tutt'ora collaboro con riviste regionali per articoli di approfondimento culturale e critica letteraria.